COSA VOGLIONO I LAVORATORI?

beautiful 2912314 1920 300x200What Workers Want” è il titolo di una recente indagine di Manpower.
Perché oggi sempre di più per le aziende è importante essere attrattive rispetto a molte figure professionali ricercate: ecco come.

Uno dei grandi temi del momento, per le aziende, è la difficoltà a reperire personale qualificato. Oggi il 54% delle aziende lamenta una carenza di profili per coprire alcune posizioni lavorative, mentre dieci anni prima questa cifra era pari al 30%, segnale evidente di una situazione che è andata rapidamente e fortemente peggiorando. Certamente a questo contribuisce un mondo del lavoro che ha registrato in breve tempo cambiamenti molto importanti circa le competenze tecniche - ma anche le abilità - richieste ai lavoratori. Ma questa è solo una parte della risposta: è sempre più evidente infatti anche una certa difficoltà da parte delle aziende ad essere attrattive rispetto alle figure professionali ricercate. Così, appare tutt’altro che scontato interrogarsi su cosa desiderano oggi lavoratori.

Proprio What Workers Want” è il titolo di una recente indagine di Manpower, dalla quale emergono alcune conferme ma anche delle soprese. Non stupisce, ad esempio, che al primo posto tra le richieste vi sia uno stipendio adeguato al ruolo ricoperto, e questo in modo abbastanza trasversale tra uomini e donne, lavoratori giovani e più maturi. Solo gli over 65 mettono al primo posto la possibilità di svolgere un lavoro stimolante per mantenere sempre alte le motivazioni.

L’altro tema importante, soprattutto per i lavoratori tra 25 e i 34 anni, sembra essere la flessibilità, intesa come possibilità di meglio conciliare le esigenze del lavoro e quelle familiari.

Più interessante è un’indicazione che arriva in particolare dagli Stati Uniti, dove per l’89% dei lavoratori molto importanti sono anche i benefit aggiuntivi rispetto allo stipendio, ma a condizione che questi siano personalizzati secondo le esigenze o le preferenze di ciascuno.

Molto importante (62%) sono anche le relazioni umane che si instaurano in azienda, come avere un buon dialogo con i propri responsabili. E ancora, molto apprezzata è la possibilità di crescere professionalmente attraverso programmi di formazione continua.

Infine, un’altra richiesta ampiamente condivisa è la possibilità di vedere premiati la qualità del lavoro e i risultati raggiunti, piuttosto che l’accumulo di straordinari fini a sé stessi.

Pin It