ERASMUS+: FORTES RIPARTE

1 300x145ERASMUS+: FORTES RIPARTE

È arrivato a Vicenza un gruppo di 7 studenti da Madrid: si fermeranno in città per alcune settimane di stage in aziende del territorio, nell’ambito del programma europeo Erasmus+. L’iniziativa è coordinata da FORTES Impresa Sociale, con un rigido protocollo per la prevenzione del Covid-19

 

Dopo mesi di grande preoccupazione e incertezza anche per tutto il settore dei viaggi studio e scambi culturali, a Vicenza tornano i primi studenti stranieri: si tratta di un gruppo di sette giovani provenienti da Madrid, appena arrivati in città. Hanno tra i 18 e i 21 anni e si fermeranno in città fino al 30 agosto (ma due di loro resteranno fino al 30 novembre) per un’esperienza di tirocinio presso alcune attività imprenditoriali vicentine, nell’ambito del programma europeo Erasmus+. Gli studenti sono stati collocati in diverse attività, in funzione dei rispettivi percorsi di studio: due bar, un ristorante, una pasticceria, un salone di parrucchiera ed estetica e una cooperativa sociale attiva nell’assistenza ai disabili.

A coordinare l’iniziativa è FORTES: «Naturalmente anche il nostro settore è stato uno dei più colpiti dalle conseguenze dell’emergenza Covid-19 - spiega Andrea Cecchin, co-fondatore di FORTES Impresa Sociale -, così l’arrivo di questo gruppo rappresenta un momento di ripartenza, e non solo per noi, perché è uno dei primissimi gruppi di studenti stranieri che arrivano in Italia. Allo stesso tempo, credo che sia un segnale rassicurante per tutti gli studenti, circa le opportunità che potranno continuare ad avere nonostante le restrizioni ben note. Ringrazio tutti gli imprenditori vicentini che li hanno accolti, nonostante il momento non facile per le aziende anche sul piano organizzativo. Da parte nostra, voglio sottolineare la grande attenzione che abbiamo posto per la gestione in sicurezza di queste esperienze di mobilità internazionale».

Oltre al rispetto delle direttive nazionali e regionali in vigore, FORTES ha messo a punto uno specifico protocollo di prevenzione: tutti gli studenti in arrivo vengono sottoposti a tampone e sono alloggiati presso la Bacheria, struttura in città gestita da FORTES esclusivamente per ospitare gli studenti stranieri a Vicenza durante i periodi di stage. Questa sede è stata dotata di un termoscanner che gli ospiti dovranno utilizzare tutti i giorni, registrando le misurazioni al fine di poter effettuare verifiche periodiche circa l’effettivo utilizzo del dispositivo. In ogni stanza sono stati appesi avvisi sulle norme di comportamento per prevenire il contagio e una particolare attenzione è stata posta anche alle pulizie, così come alla raccolta di mascherine e guanti utilizzati. Non manca una stanza singola, con bagno privato, qualora uno degli ospiti debba trascorrere un periodo di isolamento perché contagiato o in quanto contatto stretto di un soggetto dichiarato positivo al Covid. Inoltre, periodicamente gli ambienti vengono sanificati tramite uno ionizzatore, sistema utilizzato anche per igienizzare gli uffici di FORTES.

Proprio il grande lavoro di preparazione svolto e le garanzie fornite a tutti i partner coinvolti ha già reso possibile anche la programmazione dell’arrivo di ulteriori gruppi a Vicenza. La prima settimana di settembre sarà la volta di alcuni studenti provenienti da Praga, per un’esperienza di stage di tre settimane in aziende del settore ambientale, presso produttori di birra e liquori e negli uffici amministrativi di altre realtà. A fine settembre sarà invece la volta di altri due gruppi, dalla Francia e dalla Polonia, questi ultimi che arriveranno in due momenti tra settembre e ottobre per un totale di circa 40 studenti.

Pin It